Tu sei qui

Valutazione della ricerca

La VQR – Valutazione della Qualità della Ricerca

La VQR è la procedura di Valutazione della Qualità della Ricerca delle Università italiane, condotta dall'ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) come stabilito dal DPR 76/2010.
La valutazione è organizzata per “aree di valutazione” (settori scientifico disciplinari e settori concorsuali), che corrispondono alle 16 aree CUN.
La valutazione dei prodotti della ricerca sottomessi è affidata a un GEV di Area (Gruppo di Esperti nella Valutazione) nominato dall’ANVUR; tale valutazione tiene conto dei risultati di un algoritmo bibliometrico per alcune aree scientifiche e dei giudizi di esperti esterni nelle altre aree (o nei casi in cui l’algoritmo bibliometrico fornisca risultati ambigui).
I risultati VQR sono utilizzati per l’allocazione della quota premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO).
La legge 11 dicembre 2016, n. 232, art. 1, co. 339 ha stabilito la cadenza quinquennale degli esercizi di valutazione VQR.
 

VQR 2011-2014 – Risultati della Scuola IMT

Nell’ultima rilevazione 2011-2014, in base a criteri di rilevanza, originalità e grado di internazionalizzazione, la Scuola IMT ha ottenuto un risultato eccellente, essendo stata ufficialmente valutata come prima classificata nell’Area 13 - “Scienze economiche e statistiche”, con un voto medio delle pubblicazioni presentate pari a 0.91 su 1. Il dato ha confermato la valutazione, altrettanto positiva, ottenuta per periodo 2004-2010.
Grazie all’ottimo risultato raggiunto nella VQR 2011-2014, la Scuola IMT ha ottenuto una quota premiale di finanziamento ordinario
 
Per ulteriore approfondimento: