Tu sei qui

Nuovi scenari per patrimoni monastici dismessi. Casi lucchesi tra memorie monastiche ed eredità pucciniana

da 25 Luglio 2019 a 3 Agosto 2019
Lucca

PROMOTORI

Dipartimento di Architettura - Università di Bologna (www.da.unibo.it)

FAM - Fondazione Alma Mater (www.fondazionealmamater.it)

Comunità Monastica Agostiniana del Monastero Corpus Domini di Cento Centro Studi Cherubino Ghirardacci (www.ghirardacci.org)

Scuola IMT Alti Studi Lucca
 

Se, relativamente ai beni nel possesso delle Diocesi italiane, è in fase di conclusione la più vasta campagna censoria che il Paese abbia visto dal secondo dopoguerra (vedi: le chiese delle diocesi italiane), dei beni delle Comunità Religiose e degli Enti Ecclesiastici non si ha un catalogo per apprezzarne la qualità e la consistenza. I censimenti sono stati redatti solo da alcune Comunità Religiose e i processi di gestione avviati da un numero ancora più ridotto, per un complessiva situazione molto differenziata, a macchia di leopardo.
La riduzione delle comunità religiose impone oggi una accelerazione nel progetto di strutture di supporto alla gestione dei beni immobili, per preservare patrimoni materiali e immateriali e strutturare best prectice.

La presente Summer School sarà in Italia la prima occasione per un approccio sistematico alle caratteristiche del Patrimonio Culturale delle Comunità Religiose e ai rischi ai quali esso è esposto.
La Summer School intende collezionare alcuni casi virtuosi di valorizzazione e contribuire alla formazione di professionisti attenti, capaci di leggere le tipicità di questo Patrimonio e avviare processi partecipativi tra enti ed istituzioni nel tentativo di ricondurlo ad una nuova utilità sociale, nell'interesse dei contesti locali.

Per per maggiori informazioni visita il sito web dell'evento.