Alla Scuola IMT corso internazionale sulle frontiere dello studio del cervello umano

Si apre oggi (lunedì 3 giugno) e continuerà per tutta la settimana presso la Scuola IMT un corso internazionale sui sistemi di analisi delle funzioni cerebrali nell’uomo, organizzato dal Molecular Mind Laboratory (MOMILAB) della Scuola, all'avanguardia nello studio delle basi cerebrali delle funzioni mentali.

Il corso è tenuto da tre scienziati, Robert Cox, Gang Chen e Paul Taylor del Scientific and Statistical Computing Core del National Institute of Mental Health di Bethesda (Stati Uniti), tra i maggiori esperti dei sistemi di analisi matematica e statistica dei segnali cerebrali acquisiti con risonanza magnetica funzionale e creatori di uno dei più avanzati sistemi di analisi dati. Al corso partecipano quaranta ricercatori provenienti dai principali centri di ricerca italiani e europei. che per tutta la settimana acquisiranno conoscenze teoriche e pratiche sui metodi di analisi dei dati cerebrali.

“Le nuove metodologie non invasive di studio del cervello permettono di esaminare la meravigliosa architettura morfologica e funzionale del cervello umano in condizioni normali e in presenza di patologie. Un vero e proprio viaggio nel cervello alla ricerca della mente” - spiega il prof. Pietro Pietrini, psichiatra e neuroscienziato e Direttore della Scuola IMT – “L’integrazione tra le neuroscienze con altre discipline, come l’economia, le scienze sociali, l’arte, la filosofia, la giurisprudenza, come messa in atto presso la Scuola IMT, consente un nuovo approccio alle frontiere della conoscenza”.

Il corso fa parte delle iniziative che anticipano il congresso mondiale della Organization for Human Brain Mapping che, sotto la presidenza dei professori Pietrini e Ricciardi della Scuola IMT, vedrà a Roma la partecipazione di circa 4000 ricercatori provenienti da tutto il mondo che discuteranno dal 9 al 13 giugno i più recenti avanzamenti nel campo di ricerca dell'esplorazione del cervello umano.

Lunedì, 3 giugno, 2019 - 09:34