Start Cup Toscana 2019: Scuola IMT terza classificata con Tree-Tower. E ora si vola a Catania per il Premio Nazionale per l'Innovazione, rappresentando la Toscana nel settore industrial

Terzo gradino del podio per la Scuola IMT nella finale regionale di Start Cup Toscana 2019, la sfida che premia le migliori iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico provenienti dal mondo della ricerca.
A conquistarlo TREE-TOWER Srl, una start-up innovativa spin-off della Scuola, che sviluppa software e soluzioni digitali su misura per l’industria 4.0. Adesso si vola a Catania, dunque, per la finale nazionale del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNIcube) che si terrà nella città siciliana il 28 e il 29 novembre, rappresentando così la Toscana nel settore industrial.

Ma di che cosa si occupa esattamente TREE-TOWER? Fondata nell’aprile di quest’anno e insediata all’interno del Polo Tecnologico Lucchese, la start-up propone una nuova generazione di software che integrano il disegno industriale e gli strumenti di simulazione al computer per materiali e processi industriali, con l'intelligenza artificiale e il machine learning, accelerando lo scouting di nuove soluzioni tecnologiche. In questo modo, si riducono i tempi e i costi connessi alla ricerca e allo sviluppo manifatturiero. I primi riscontri di mercato sono stati più che positivi, con importanti contratti siglati con imprese lucchesi e lombarde leader nei settori della moda e dell'economia circolare.

A ritirare il premio venerdì scorso 25 ottobre all’Università di Pisa - dietro a una start-up del settore life science ed una di ICT - Francesco Biancalani, co-fondatore e amministratore unico di TREE- TOWER, con dottorato in discipline economiche conseguito presso la Scuola IMT: “Lo spin-off – che oggi conta un dipendente - contribuisce a creare innanzitutto nuovi posti di lavoro, con un vantaggio anche per il placement dei neo-dottori di ricerca della Scuola IMT. Inoltre, collabora al trasferimento tecnologico della Scuola sul territorio, accrescendone la competitività e attraendo capitali e commesse anche da fuori regione”.

“Il valore aggiunto di TREE-TOWER sul mercato è dato dalla possibilità concreta di tradurre in prodotti commerciali innovativi i risultati della ricerca interdisciplinare e di frontiera portata avanti alla Scuola”, afferma il professor Marco Paggi, co-fondatore della start-up assieme a Biancalani oltre che professore ordinario di Scienza delle Costruzioni e delegato alla Ricerca della Scuola IMT. Con l’occasione pisana, Paggi ha annunciato anche il passaggio di testimone per l’anno 2020: la prossima edizione di Start Cup Toscana sarà infatti ospitata dalla Scuola IMT Alti Studi Lucca.

Thursday, 31 October, 2019 - 10:46